giornalino scolastico
Par A P
Benvenuti sul giornale dell'EsaBac - lycée Choiseul - Tours -2017-2018 -

PRESENTAZIONE
buona lettura!
Par A P, il y a 5 ans

Nel 2017-2018, le alunne della seconde EsaBac del liceo Choiseul fanno il giornalino della classe. Inaugurano l'aperture della sezione Esabac del liceo Choiseul.

Anno 2018-2019, proseguiamo e apriamo il giornalino al nuovo gruppo di seconde.


le lezioni sono per la maggior parte inserite sull'ENT - Moodle.


IN PRIMO PIANO
Critica - Nigelle (pas fini)
Par Nigelle, il y a 4 ans

"I figli della notte" è il primo lungometraggio di Andrea de Sica. C'è un film drammatico, un pò di orrore, e sopratutto un thriller. Data di 2016/2017. I paesi di produzione sono l'Italia e il Belgio. Dura 85 minuti intensive. I personaggi principali sono Giulio, recitato da Vincenzo Crea, un ragazzo perduto nella sua vita, Edoardo, recitato da Ludovico Succio, il futuro migliore amico di Giulio. Non mi ricordo più dei nomi di due personaggi : la donna del club, recitato da Yuliia Sobol, l'amante di Giulio e il professore dei ragazzi, recitato da Luigi Bignore. C'è la storia di Giulio, un ragazzo obligato di andare nel un collegio per ragazzi ricchi. Ma c'è una scuola molto difficile e con tante regole. Giulio incontratto Edo, un ragazzo bordeline e ... speciale. La prima notte dei ragazzi più vecchi cominciano a (harceler) Giulio. Ma Edoardo mette fine a questo. Rapidamente le due ragazzi sono inseparabili. Una notte i amici seguono dei ragazzi fuori. Scoprono un club dove passano la notte. Giulio incontra la donna e poco a poco, di notte in notte, lui è innamorato della bella donna. Ma Edo comincia a stare male di vedere il suo "amico" partire con la donna... Non voglio dire la fine del film ! Questo film è un film incredibilo. Il film va a 300 km/o. Non è un film per le persone sensibile. Ma, era un bellissimo film ! Gli attori sono buonissimi, la realizzazione incredibile. La luce gioca un ruolo importante, soprattutto nelle sequenze del club. La colonna sonora è speciale, Andrea de Sica la fatta. La musica e la luce porre l'accento su i sentimenti del Giulio.

VIVA IL CINEMA!
Par A P, il y a 4 ans

QUINTA EDIZIONE DEL FESTIVAL DEL CINEMA ITALIANO DI TOURS - 14-18 marzo 2018
Les élèves de seconde EsaBac assisteront à la projection de :
In guerra per amore, Pier Francesco Diliberto

I figli della notte, Andrea De Sica

Le premier homme, Gianni Amelio

PER ESSERE INFORMATI SUL FESTIVAL, CLICCARE QUI/ POUR ÊTRE INFORME SUR LE FESTIVAL, CLIQUER ICI :
http://www.viva-il-cinema.com/presentation

La classe comunicherà le sue recensioni e il suo film preferito.

La plupart des élèves du lycée Choiseul assistent à une ou deux projections.




VIVA L'OPERA!
Par A P, il y a 4 ans

Les élèves participent au dispositif Viva l'opéra! et assistent à la générale de l'Elisir d'amore de Donizetti au Grand Théâtre de Tours.
http://www.operadetours.fr/l-elisir-d-amore
Le groupe a également pu visiter le Grand Théâtre.


Filippo Lippi (1406-1469)
Par A P, il y a 4 ans


Contribution de A P
Par A P, il y a 4 ans

l'8 dicembre : iniziano i festeggiamenti natalizi
Par A P, il y a 4 ans

Leggete quest'articilo pubblicato dal sito Atritaliani.net e ascoltate le canzoni proposte...

http://www.altritaliani.net/spip.php?article3108


LA PIZZA NAPOLETANA E L'ARTE DEL PIZZAIOLO: PATRIMONIO DELL'UNESCO /07-12-17
Par A P, il y a 4 ans

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Unesco-consacra-la-pizza-arte-del-pizzaiolo-napoletano-patrimonio-culturale-dell-umanita-595f45e1-1d8c-4525-a8ae-ded74d9b34a1.html
 LEGGERE O ASCOLTARE PER CONDIVIDERE LA PASSIONE
Rai News - L'Unesco consacra la pizza: l'arte del pizzaiolo napoletano è patrimonio culturale dell'umanità Ad annunciarlo su twitter il Ministro Martina. La pizza è il settimo "tesoro" italiano ad essere iscritto nella Lista del patrimonio immateriale dell'Unesco. L'elenco tricolore comprende anche l'Opera dei pupi (iscritta nel 2008), il Canto a tenore (2008), la Dieta mediterranea (2010) l'Arte del violino a Cremona (2012), le macchine a spalla per la processione (2013) e la vite ad alberello di Pantelleria (2014) - See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Unesco-consacra-la-pizza-arte-del-pizzaiolo-napoletano-pat...

La Repubblica Napoli -
La pizza napoletana patrimonio Unesco: premiata l'arte del pizzaiuolo La pizza napoletana patrimonio Unesco premiata larte del pizzaiuolo
ll primo forno in cui è stata cotta una pizza a Capodimonte (afp)

http://napoli.repubblica.it/cronaca/2017/12/07/news/l_arte_della_pizzaiuolo_napoletano_diventa_patrimonio_dell_unesco-183325106/

LEGGERE O ASCOLTARE PER I CURIOSI...
Par A P, il y a 5 ans

Cliccare sul link per trovare articoli o servizi da leggere e/o da ascoltare:

http://padlet.com/anne_paisant/chbb6y739tj3

LA SETTIMANA DELLA LINGUA ITALIANA NEL MONDO
Par A P, il y a 5 ans

per saperne di più...per promuovere la lingua e la cultura italiana...
http://www.radio3.rai.it/dl/portaleRadio/Programmi/Page-77e8c887-aece-49af-810f-ccaf5251cf7c.html?set=ContentSet-fab125be-0e38-49a5-a356-ee9a806166cb&type=A
il sito del ministero degli Affari esteri :
http://www.linguaitaliana.esteri.it/novita/notizie/136/dettaglio.do
e Rai 3.

grazie a chi contribuisce ad arricchire questa rubrica, genitori, alunni...

GLI SCAMBI
2017-2018 -ARRIVEE ET DEPART!!!! ARRIVI E PARTENZE!!!!!!!
Par A P, il y a 4 ans

Oggi arrivano i corrispondenti di Meta di Sorrento!
Questo week-end partono le alunne che fanno una scolarizzazione temporanea in un liceo di Roma.

ECHANGE OU MOBILITE INDIVIDUELLE
Par A P, il y a 4 ans

Le lycée propose aux élèves inscrits en filière EsaBac de participer à deux types d'échange:
- un échange "classique" d'une semaine,
- une période de scolarisation temporaire d'un mois dans un établissement partenaire, avec réciprocité.

Nos partenaires pour l'année 2017-2018 :
- liceo linguistico Publio Marone Virgilio, Meta di Sorrento (environs de Naples)
pour l'échange d'une semaine.
 
- liceo linguistico Virgilio, Roma
pour la mobilité (= scolarisation temporaire)
Les élèves avec les correspondantes de Rome
                           

Un autre partenaire : l'Isitituto Tecnico Commeciale de Sienne

Nos partenaires pour l'année 2018-2019 :
Mobilité individuelle : liceo linguistico PV Marone, Meta di Sorrento et liceo linguistico Medi, Senigallia
Accueil des élèves italiens : septembre 2018
Séjour des élèves français : octobre/novembre 2018




BACHECA : SCAMBIO CON META DI SORRENTO / ECHANGE AVEC META DI SORRENTO
Par A P, il y a 4 ans

http://padlet.com/anne_paisant/828631egopzb

Pour en savoir davantage, cliquer sur le lien du padlet.

Il mio primo contatto con la mia corrispondente.
Par Aline, il y a 5 ans

                                                      Il mio primo contatto con la mia corrispondente. 

       Ha preso contatto Siria per prima il 17 novembre 2017, abbiamo appreso rapidamente a conoscerci. Ha fatto parecchie domande, è molto carina; mi ha raccontato le sue tradizioni: per esempio la domenica c'è un pranzo con tutta la sua famiglia e io le ho chiesto anche ciò che le piacerebbe fare in Tours; e poi Siria mi ha chiesto ciò che mi piacerebbe fare in Sorrente. Ci siamo fatte parecchie domande quotidiane, per esempio : quanti fratelli o di sorelle hai ? o cos'è la cosa che preferisci fare di più al mondo durante il tuo tempo libero. E ci raccontiamo parecchie cose. 

Con Siria e io, abbiamo molta fretta e siamo felici di incontrarci in gennaio in Sorrente.


attività di classe
SCRIVIAMO INSIEME
Par A P, il y a 4 ans

Colori della vita

 Il mistero della vita fa parte
della giovinezza
Una scoperta di tutto
Parte più bella della vita
 
Imparare a vivere
Un periodo prezioso
Un momento di libertà
Differente per tutti
 
La dolcezza della vita
 
Voglio le tue belle ali
Per poter partire insieme
Sopra il mare
Che muore velocemente
 
 le giovinette del primo esabac



RACCONTIAMO STORIE D'AMORE FAMOSE
Par A P, il y a 4 ans

le storie.pdf
LEGGERE DANTE : LETTURA FACILE / FUMETTO
Par A P, il y a 4 ans

Per scoprie il fumetto di Umberto Forlini, ciccare sul link.http://www.ufottoleprotto.com/divina_1.htm

ALLA SCOPERTA DEL VIAGGIO DI DANTE
Par A P, il y a 4 ans

Le alunne raccontano a modo loro il viaggio di Dante...




Marco Polo
Par Lea, il y a 4 ans

Marco Polo ( 1254-1324 )


Marco Polo è un cittadino veneziano nobile. Marco Polo è un viaggiatore famoso, è anche un mercante. Nel 1271 parte con suo padre e suo zio per fare commercio e portare un messaggio da parte del papa Georgio X a Kublai Khan. Vanno a Pecchino. Non hanno carte. Sono a piedi, con delle carovane o dei camelli. Il viaggio è durato due o tre anni. Durante il viaggio fanno commercio della seta, delle stoffe preziose e delle spezie per esempio. Marco Polo ha fatto altri viaggi e la sua famiglia anche. In una battaglia navale è stato fatto prigioniero dai Genovesi. Nella prigione ha fatto scrivere le memorie dei suoi viaggi in francese perché è la lingua utilizzata all'epoca per i libri. Il libro si chiama "Le devisement du monde" e "Il Milione". Per convincere i lettori a leggere il suo libro utilizza delle repetizioni (verità, meraviglie...) e insiste sulla validità delle informazioni, "tante meravigliose se del mondo come fece messer Marco Polo". Questo libro permette di imparare degli elementi su altre civilità, è come una guida turistica o un trattato geografico. Alucne persone dicono che il viaggio di Marco Polo è una menzogna e altre persone dicono che è la verità. Ma chi ha ragione... ?



Rsultat dimages pour marco POLO


Ulisse e le sirene
Par A P, il y a 4 ans


IL VIAGGIO E ULISSE
Par Laure, il y a 4 ans

In classe noi studiamo il Viaggio di Ulisse con il suoi compagni.
La storia di Ulisse è un legenda greca. Ulisse e i suoi compagnoni partono e giungono nella terra dei Cimmeri dove Ulisse incontra la madre Anticlea.  Ulisse incontra le Sirene dal canto inganatore e due terribili mostri: Scilla et Cariddi. Ulisse e i suoi compagni incontrano le sirene, loro devono mettrere la cera nelle orecchie per non ascoltare il canto delle sirene e per non morire. Ulisse lui doveva essere legato all'albero della sua nave. 
Le sirene hanno un conto melodioso. 
La storia di Ulisse è un grande mito della mitologia greca.

Gli etruschi
Par A P, il y a 5 ans

Il progetto :
Nel romanzo di Vassalli, Un infinito numero,  il protagonista racconta un viaggio in Etruria alla scoperta di una civiltà in via di disfacimento. Un altro autore, Giorgio Bassani, ci parla di una visita presso tombe etrusche per introdurre il suo romanzo, Il giardino dei Finzi- Contini.

Adesso tocca a te...Anche tu devi condurre un'inchiesta per sapere chi erano gli Etruschi.
Hai la possibilità di visitare una città etrusca, come l'eroe del romanzo di Vassalli, e di condividere la vita quotidiana degli abitanti per un tempo determinato.
Al tuo ritorno scrivi un articolo per raccontare questo viaggio.
=> articolo,
=> intervista...

Ecco una produzione : prima pagina di un giornale (Melina).
https://prezi.com/dkjok99mg2ac/gli-etruschi/

un esempio delle illustrazioni di Nell
Par A P, il y a 5 ans



Il concorso "Jeunes Auteurs pour l'Europe"
Par Melina, il y a 5 ans

Siamo andati al Castello di Chambord per il concorso "Jeunes Auteurs pour l'Europe". Abbiamo preparato un video con disegni e adattato il testo per leggere sul palco. Abbiamo ripetuto il testo e siamo partite con la macchina. C'era un discorso e tutti i partecipanti hanno presentato il loro testo con diversi stili e lingue. Nonostante un problema di proiezione, potremo riprodurre il testo abbiamo ripetuto. Per finire, abbiamo visitato il grande castello di Chambord.



RACCONTO SCRITTO NEL 2016-2017/collège Touvent
Par A P, il y a 5 ans

M’illumino d’immenso
Giuseppe Ungaretti, Allegria

Appoggiato sul parapetto di una barca, uno sconosciuto lascia i suoi capelli sollevarsi secondo il vento. Gli occhi chiusi, sembra pacifico mentre si lascia portare dal suono delle onde. Il sole illumina tanto i suoi capelli quanto il sorriso che orna il suo viso dorato: tutto è falso. Dentro, un sentimento molto violento come la freddezza dell'inverno che lo cattura da ogni parte. Eppure tutto sembra andare bene, là, guarda l'oceano, aspetta di arrivare alla prossima città da scoprire ma nulla va bene. È devastato, tuttavia si accorda perfettamente a questo paesaggio idilliaco, sembra sognare,  ha un riposo pacifico; tuttavia questo sentimento resta ancora in lui come un fossile nella roccia. Ponendo il piede sulla terraferma, la sua modesta valigia in mano, questo vuoto infinito scavato nel suo petto non ha fatto che aumentare, lasciando solo lui e la sua anima sommersa da questo luogo sconosciuto.

 Avanza vedendo i sorrisi sui visi delle persone che deambulano nel villaggio festivo che sembra emergere ingenuo dalle anime. Si volta, la sua barca è già andata via, verso nuovi orizzonti. Il giovane uomo prende una grande ispirazione e penetra in questo mondo che non è il suo: questi palloni, queste attrazioni, e queste caramelle di cui egli ha dimenticato il nome. Le conosce, allora perché non riesce ad ricordarle? E un foglio bianco scarabocchiato che un bambino tende ad un adulto che l'avrebbe afferrato ed avrebbe preteso la sua bellezza. È semplice anche se si abitua a sorridere anche se ride verde, ha sempre i suoi occhi incupiti là che riflettono questo sentimento violento ed insipido.
Nel mezzo delle risa, dei sorrisi e delle grida di gioia, vede un bambino dai capelli fini e corre, i piedi nudi e sanguinosi, dei vestiti sporchi, straziato ma soprattutto questo sguardo vuoto logorato  dall'interno. Il bambino lo fissa, tra tutti, e immerge le sue pupille grigiastre in quelle del giovane uomo. È appena là, arrivato qua su una nuova terra dopo un lungo viaggio che è per lui come una passeggiata, il bambino da molto lo sta osservando, fra le persone che ha visto sorridere più di una volta. I loro due patetici profili affondano nella luce artificiale di questa giornata. Sanno tutti i due quello che l'altro pensa. Le loro situazioni, tuttavia così lontane ma così simili. Poi questo piccolo essere così vicino ma così sconosciuto sparisce.

Il giovane resta a fissare il luogo di dove veniva il bambino, forse era solo un miraggio, un'invenzione della sua fantasia? Riprende coscienza del luogo nel quale si trova. È sempre allo stesso punto non si è mosso durante questo strano scambio circondato sempre da questo rumore di formiche che lavorano. Decide di muovere, di fondersi nella massa, di sparire anche nel mondo, di diventare un ignoto tra le migliaia. Comincia a deambulare nelle vie, accanto a queste vecchie pietre che formano un lungo labirinto, sembra così giovane così luminoso. Finisce coll’arrivare in un posto dove dei musicisti suonano una melodia travolgente. Il giovane uomo vede una coppia di innamorati ballare. La bella signorina si muove graziosamente nelle braccia del suo compagno, sembra talmente felice. Il giovane sconosciuto si dice che anche egli amerebbe tenere una bella donna nelle sue braccia e sentire la felicità bruciare le sue vene, ne è incapace : è completamente devastato. Ferma la sua contemplazione e solleva, verso il cielo, gli occhi, la notte comincia a calare dolcemente. Chiude gli occhi ed ispira, approfitta della freschezza del vento e si prepara con calma alla sua nuova partenza, alla sua nuova vita. Si aggrappa alla sua valigia e parte in direzione di una vita forse felice.


aprire il file per leggere e vedere il racconto adattato per la lettura pubblica con illustrazioni:
Par A P, il y a 5 ans

lecture - copie.pdf


GITA A TOURS
Visita di Tours : Hotel di Beaune de Semblencay.
Par Aline, il y a 4 ans

                                                                            Visita di Tours : Hotel di Beaune de Semblencay.

L'Hotel de Beaune de Semblençay è un antico palazzo del XV secolo situato a Tours. L'Hotel de Beaune de Semblençay , è stato distrutto dalle bombe nel 1940. Questo edificio è stato classificato fra i monumenti storici. Fu costruito da Jacques de Beaune, barone di Semblençay, ministro di Francesco primo. Quest'hotel appartenava a una grande famiglia francese e benestante. Quest'hotel è rinascimento; si vede del grande finestre molto grandi, delle linee parallelo, dell'ardesia sul la faciata e dei losanghe. Nel facciata dei palazzi sono decorate con pilastri. Anche su questa facciata ci sono i pilastri. La bella fontana di Beaune è scolpita finemente. Sulla fontana ci sono le armi e i simboli di Anne di Bretagna e Louis XII : -un porcospino, e il giglio per Anne di Bretagna. La fontana e la faciatata di Beaune de Semblençay sono fatte con pietre di tufo. La fontana poggia su una vasca ottagonale, questa fontana è incisa con cartelli laterali araldici. Riconosciamo la L coronata di Luigi XII, la A coronata di Anne di Bretagna regina di Francia, e anche il blasone della città di Tours. La fontana è sopranominata " La fontana degli in innamorati ".

 

     Jardin de Beaune-semblanay 1

Laure Zou e Aline Dulieu

213

Le Arti e la Religione
Par Melina, il y a 4 ans

Nella pittura del duecento e del trecento, si mette in valore la sottomissione degli uomini a Dio. Si rapresenta la sua potenza in modo astratto.

 Con il passare degli anni, Cristo diventa una figura sempre piu umana. Lo sviluppo del l'Arte non si ferma e nel periodo del Rinascimento, la prospettiva arriva piano. Ci sono piu dettagli, i personaggi sono piu vivanti, il pittore fa piu di movementi.


«Orazione nel orto» è una pittura di Andrea Mantegna, fatto dal 1456 al 1459. Possiamo vedere il Cristo che prega nel giardino degli ulivi è un angelo nel cielo. Diremo che la prospettiva è cambiata molto. Possiamo vederlo con i molti dettagli della città di Gerusalemme. La composizione è anche molto importante perché l'albero morto sembra prendere vita vicino al lato del Cristo e gli apostoli che dormono sul terreno. Possiamo vedere uomini armati per la crocifissione.


Il Olio su tela Apollo rivela la sua divinità alla pastorella Issé ", diretto da

Boucher François nel 1794, ha una storia :

Parla di Apollon, innamorato della pastorella Issé, che gli rivela il suo amore. Il bel dipinto raffigura i due personaggi circondati da putti. Il marchese de Pompadour commissionò presumibilmente questo dipinto, raffigurandolo come Issé, che interpretò a Versailles nel 1749 con il visconte di Rohan nel ruolo di Apollo.



De Mélina Medgueb et  Nell Fragnier


Strada Colbert/Piazze Foire le Roi
Par Sonia, il y a 4 ans

La piazza Foire le Roi è un luogo che è stato utilizzato per le esecuzioni publiche. «Le Coeur Navré» è il nome del passaggio in cui i condannati dovevano prendere prima di morrire. I condannati dovevano anche baciare un quadro di Christo o della Vergine Maria prima da morire. Era anche una piazza per il commercio, c'erano i mercati un colombaio. Le case di questa piazza erano fatte di legno e tetti di ardesia. Le case erano in aggetto.

Giovanna d'Arco fece costruire la sua armatura nella casa della vergine armata (c'è anche una casa fatte di legno e di ardesia.) Era un colombaio. E stata costruita nel XVI secolo. La strada Colbert era una strada vecchia dell'epoca romana, era un decamamus.





VISITA DELLA CATTEDRALE ST GATIEN
Par Lea, il y a 4 ans

La cattedrale è stata costruita tra il 1160 e il 1547. E classificata come monumento storico nel 1862. Ci sono parrecche parti : la navata alta 29 metri, il coro in stile gotico parigino ricorda la Sainte Chapelle, il transetto dove si trova l'altare è dedicato a San Martino e le volte sono incrociate. Nella navata abbiamo visto la tomba dei figli di Carlo VIII e Anna di Bretagna. La tomba è fatta in marmo. Le vetrate fanno da finestre per fare entrare la luce. Abbiamo visto anche le vetrate di San Martino, il primo vescovo di Tours. Le vetrate descrivono la storia di San Martino.Vediamo per esempio il momento in cui toglie il suo mantello. Ci sono bellisimi organi che servono durante le messe. La cattedrale è ancora oggi un luogo di culto.

Le Mura
Par Margot, il y a 4 ans

Tours era una città romana nell'Antichità. Si chiama allora Caesarodunum.

E stata fondata nel primo secolo dopo cristo.

A quell'epoqua questa città deveva difendersi delle invasioni. Per fare queste mura i costructori hanno reutilizzato delle pietre dell' Anfiteatro antico che si trovava nello stesso luogo.

Barbari e dopo Normanni hanno provato a entrare nella città. Si puo vedere che nelle mura c'è una breccia fatta dai Normanni.




AUTORITRATTI ... guardare per conoscere...
Par A P, il y a 5 ans


Autoritratto
Par Lea, il y a 5 ans

I ritratti
Abbiamo studiato il temo del ritratto per imparare a presentarci. Abbiamo visto "La nascita di Venere" di Boticelli e "L'uomo che cammina" di Giacometti per imparare le parti del corpo. Abbiamo descritto i sentimenti dei personaggi con molti ritratti.

Autoritratto.
Par Aline, il y a 5 ans

Il Calligramma :
Abbiamo fatto un'attività sull'autoritratto :

  • Bisognava descriversi fisicamente e psicologicamente ;
  • Questa attività ci ha permesso di conoscerci meglio;
  • Bisognava descrivere le parti del viso, fare un calligramma con un disegno che ci corrisponde.

cliccare per altri calligrammi
cultura
ara pacis
Par A P, il y a 5 ans


pantheon
Par A P, il y a 5 ans


Ara pacis e il Pantheon
Par Sonia, il y a 5 ans

L'Ara pacis è un simbolo della pace romana. E stato costruito nel 13 e 9 aC.

Il Pantheon è un luogo per tutti gli dei della storia. Serve a seppellire i personaggi importanti come Raffaello (un pittore). Il Pantheon era costruito da Augusto nell'Antichità. E stato costruito nel -27 e 125 dC.   

(Sonia, Nigelle et Margot)

cultura artistica
Contribution de Margot 
Par Margot, il y a 4 ans


"Les Sentiers de la Gloire"
Par Margot, il y a 4 ans

Parte 1 : Il riassunto del film

Il film che abbiamo visto si chiama : Les Sentiers de la Gloire. E' stato realizzato da Stanley Kubrick nel 1957. Si svolge durante la prima guerra mondiale.
Per noi, è fatto in due parti:
                                            -La prima parte è ambientata nelle trincee. I soldati devono prendere un posto tedesco, "la Fourmillière", ma non riescono a prenderlo e molti soldati muoiono. Questa trincea è diretta dal "Colonello Dax", il personaggio principale. Il superiore di Dax avvia allora un processo contro i soldati di Dax per vigliaccheria.
                                            -La seconda parte è il processo di tre uomini scelti per rappressentare il resto dei soldati "vili". Dax prova a discolpare i suoi uomini ma non riesce a farlo e i tre scelti si fanno uccidere.
Alla fine, i soldati che restano sono in un bar e il barman presenta una prigioniera tedesca davanti a loro. Innanzittutto, la prendono in giro ma quando lei si mette a cantare, tutti i soldati si mettono anche loro a cantare con lei e piangono pensando forse alla loro famiglia.

Parte 2 : Stanley Kubrick

Stanley Kubrick è regista, fotografo, sceneggiatore e produttore americano. E' stato ispirato principalmente dai film di Max Ophüls e Orson Welles. Ha fatto un sacco di altri grandi film come : Shining, 2001 : L'Odyssée de l'espace, Full metal jacket, Orange mécanique...
Per Les Sentiers de la Gloire, Stanley Kubrick ha combattuto contro la censura come aveva fatto con Lolita.

Parte 3 : Il messagio del film 

Il film denuncia l'inutilità della guerra. Lo mostra con diversi elementi della sceneggiatura e della realizzazione, come ad esempio il fatto che nel film, niente è veramente compiuto o vinto.
C'è anche quest'idea che tutti i soldati camminano fino alla morte, sono molto presenti nel film.
La via della gloria, si, ma anche, la via della morte. E' questa l'idea che troviamo su uno dei poster più famosi del film, che mostra un cammino che conduce a una tomba.

Parte 4 : La realizzazione 

La realizzazione è davvero impressionante e permette di creare un' atmosfera adatta al film a seconda delle scene grazie alla musica e ai tipici piani in stile Kubrick.  
 
Aneddoto : La prigioniera tedesca della fine del film sembra essere la moglie di Stanley Kubrick : Christiane Kubrick.

A teatro!
Par Laure, il y a 5 ans

Siamo andati a teatro a vedere Il mercante di Venezia con le studentesse della classe Esabac che volevano venire. 
La rappresentazione ha una durata di 3 ore con l'intervallo.
Gli attori recitano bene. Era molto divertente e simpatico.
Ci siamo divertite.
Ho adorato molto il dramma che siamo andati a vedere con la classe d'Esabac.
Il dramma era realizzato in modo comico, era nello stesso tempo divertente e profondo.
Ho amato i personnagi che erano interpretati bene e lo scenario sul palco.
Il mio personaggio preferito durante il dramma è Bassano. Bassano è molto divertente.
Ho trovato anche il dramma un poco lungo malgrado tutto.
Raccomando a tutti di andare a vedere Il Mercante Di Venezia perché è una bella storia di amore tra Bassanio e Portia.
Era una  esperienza
molto buona e non sono delusa di avere  partecipato.
 Laure e Morgane
http://cdntours.fr/spectacle/le-marchand-de-venise-business-venice


LETTURE
Contribution de A P
Par A P, il y a 4 ans


le letture della classe : le alunne leggono un libro e lo presentano alla classe.
Par A P, il y a 5 ans

Ecco un primo assaggio di queste letture...(traduzione fancese -resoconto in italiano / produzione orale e/o scritta)

Novecento, Alessandro Baricco

Nell ci dà le sue impressioni :
E' la storia di un ragazzo, Novecento. E' adottato da un uomo dopo la sua nascita su una nave. Resta sulla nave per 32 anni. Imparerà a suonare il pianofrote e diventerà una leggenda del pianoforte. Mi piace molto il libro perché è la storia è molto bella, breve ma bella. A volte è anche triste. E' scritta bene.
Aline ci dice : questa storia mi ha coinvolta.

Il bar sotto il mare, Stefano Benni
Nigell ci presenta il libro:
Non è una storia unica. Sono 22 storie raccontate dai personaggi che sono sulla copertina. Non sono storie realiste perché Stefano Benni scrive con molta fantasia. Mi piace molto il libro perché alla fine capiamo tutto il libro.
All'inizio il narratore va in un bar sotto il mare. in questo bar dobbiamo raccontare una storia, è la tradizione. Strano! ma alla fine il narratore deve raccontare anche lui una storia e racconta quella di un uomo che va sotto il mare. 

Seta, Alessandro Baricco
Melina parla del racconto:
E' la storia di un uomo che parte in Giappone per prendere i bachi di seta. Li' incontra un uomo potente, con lui sta una donna giovane. Dopo molti mesi HJ torna di nuovo in Giappone per prendere di nouvo i bachi di seta. incontra ancora la donna. Ricomincia questo viaggio 4 volte. All'ultmo viaggio, quando arriva in giappone si accorge che c'è la guerra. Quindi cerca l'uomo e la donna ma non li trova. poi un ragazzino lo porta dove sono. Ma l'uomo potente lo caccia via...HJ torna in Francia. Più tardi riceve una lettera della donna...
Sembra una storia banale ma c'è questo amore impossibile. Ci sono delle pagine che si ripetono. Ho trovato la fine di questo libro difficile da capire.

Sonia e Clara raccolgono altre impressioni per altri libri letti dalle alunne.

Montedidio è un libro molto poetico e un po 'difficile da leggere.

La solitudine dei numeri primi ("La solitude des nombres premiers")  è un libro che dà un'emozione piuttosto triste.

Sete ("Soie") è un libro poetico e romantico.

Agostino è un libro sull'indipendenza e l'amore materno. 




leggere
Par A P, il y a 5 ans


leggere
Par A P, il y a 5 ans


leggere
Par A P, il y a 5 ans


cinema italiano
Flavia e Clara
Par Flavia, il y a 5 ans


Flavia e Clara: un film che ci ha colpite...
Par Flavia, il y a 5 ans

Oggi vogliamo parlarvi del film "UN BACIO" uscito il 31 marzo 2016.

Il registra e sceneggiatore è Ivan Cotroneo . Questo film è tratto dal suo romanzo pubblicato nel 2010 da Bompiani,lui stesso ispirato da un fatto di cronaca

Un Bacio ha ricevuto il premio del " Nastro d'argento ". 

La colonna sonora è molto bella per esempio c'è"Loud like love" di Placebo ma anche una collaborazionne speciale con " hurts"  di mika. 

Gli attori principali sono : Rimau Grillo Ritzberger (Lorenzo), Valentina Romani (Blu) e Leonardo Pazzagli (Antonio).

Il film era al "TVLFest" o " Tel Aviv International LGBT Film Festival" in Israele e al "Seattle International Film Festival".


LORENZO,BLU,ANTONIO sono tre ragazzi di sedici anni e hanno dei motivi ciascuno per subire le risate dei compagni di scuola. Il gay ed stravagante LORENZO, BLU la ragazza facile e sola, ANTONIO il ragazzo carino dall'apparenza un po' stupido.

Questa è la storia della loro grande amicizia, come è detto nel film. Il racconto dei tre più grandi sfigadi della storia. Che cosa poteva essere piu forte delle loro paure ?

E' un piccolo bacio che sconvolge tutto. Un inno alla vita, un viaggio nell'età più difficile e bella .

" Una storia contro il bullismo, l'omofobia e tutii gli schemi che ci impediscono di essere felici." 

La mia impressionne sul film

Per me questo film è per tutti, è un capolavoro che bisogna assolutamente vedere. Le musiche sono fantastiche , sono originali e rappresentano esattamente ogni emozione.

Mi è molto piaciuto la rappresentazione del personaggio gay LORENZO, perché sono molto sensibile a queste cose e non mi piacciono i clichés. Questo protagonista è stato costruito in maniera giusta .

Inoltre questo film è una commedia molto sensibile, e soprattutto è una bella rapresentazione dell'amicizia. 

  http://www.youtube.com/watch?v=k4jzO1qf2-w

musica italiana
Contribution de Flavia 
Par Flavia, il y a 4 ans


Contribution de Flavia 
Par Flavia, il y a 4 ans

Alla scoperta della musica italiana


Ci sono tantissimi grandi cantati italiani, che meritebbero di essere conosciuti in Francia.

Adesso vi parlero' di alcuni di loro.


NEGRAMARO

É un gruppo di pop rock alternativo in attività dal 2001, composto di sei artisti :Giuliano Sangiorgi (vocechitarrapianoforte), Emanuele Spedicato (chitarra), Ermanno Carlà (basso), Danilo Tasco (batteria), Andrea Mariano (pianoforte, tastierasintetizzatore) e Andrea De Rocco (campionatore).

Negramaro è tratto dal Negroamaro, un vitigno della terra d'origine della band, il Salento,Lecce, in Puglia.


In 16 anni di carriera hanno fatto 8 album, il primo uscito nel 2003 che si chiama Negramaro ma non è stato quello che ha avutoil piu grande successo , ma è il secondo che si chiama 000577.

Nel 2005, partecipano al più grande festival musicale (Sanremo) , con la canzone Mentre tutto score (ed è stato il nome del loro terzo album) che è stato il loro biglietto da visita per il grande pubblico.

Da poche settimane è uscito il loro nuovo album Amore che torni , e sta avendo un enorme successo con la canzone fino all'imbrunire.

L'album non sorprende molto, resta sempre un bellissimo album con le caracteristiche di Negramaro .

Non si puó non parlare dell'immenso talento di Giuliano Sangiorgi ,che oltre a essere l'unico cantante del gruppo è anche l'autore e compositore per altri grandi cantanti come Andrea Bocelli,Mina ,Elisa, Marco Mengoni e tanti altri.

Per finire le loro canzoni rimangono bellissime e fanno parte della grande musica Italiana secondo il mio parere. Le canzoni che consiglio di ascoltare per prima sono Basta cosi , Attenta ,Fino all'imbrunire,Mentre tutto score.



 clip fino all'imbrunire :https://www.youtube.com/watch?v=Djk4Obv0C7o

gastronomia
La ricetta della pasta alla carbonara
Par Melina, il y a 4 ans

Ingredienti

  • I cibi
  • Gli spaghetti
  • Un uovo per personna
  • Cipolle
  • Pancetta
  • Parmigiano
  • Vino bianco
  • Pepe
  • (Sale)
Le Tappe
  • Tagliare le cipolle e la pancetta a dadini.
  • Metterli a cuocere dentro una padelle con un filetto d'olio se c'è ne bisogno.
  • Una volta che sono quasi coti aggiungere il vino bianco.
  • Aspetto che il vino si evapora.
  • Prendere la casserola e mettere l'acqua (consiglio: Non mettere il sale nell'acqua).
  • Cuocere la pasta.
  • Mescolare le uova con il parmigiano e il pepe. 
  • Una volta che la pasta pronta, aggiungere le cipolle , la pancetta e le uova (consiglio: spegnere il fuoco).
NON TAGLIARE LA PASTA!

Perché tagli la pasta ? Perché è più simplici degli mangiarli ma gli spaghetti sono fatti lunghi per restare lunghi.

  


                                                                                                      Nigelle et Mélina


Contribution de melina 
Par Melina, il y a 4 ans

interviste